Tassa auto aziendale

Auto aziendale: conviene? Come funziona la tassazione?

Come funziona l‘auto aziendale? E soprattutto, conviene? La risposta, se siamo una grande azienda è sicuramente sì, conviene! Ma nel caso in cui fossi una piccola e media impresa?

Cercheremo di rispondere a questa domanda spacchettando quelli che sono i benefici di acquistare l’auto come azienda.
La cosa che sentiamo dire da tutti è: “acquisto l’auto con l’azienda così me la scarico” ed è ovviamente corretto, ma cerchiamo di capire quanto REALMENTE andiamo a scaricare.

Nell’affrontare il tema della tassazione dell’auto aziendale, iniziamo con il parlare della detrazione dell’IVA: la norma che stabilisce la detraibilità è l’art. 19-bis1 del D.P.R. 633/72 del testo unico IVA.
Il testo del 2019, ereditato dal 2018 non avendo subito variazioni, prevede che la limitazione della detrazione IVA è al 40% e riguarda “tutti i veicoli a motore” che non sono utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’attività d’impresa o della professione.

Tassazione dell’auto aziendale

Per dirlo in parole semplici, acquisto un’auto la cui l’Iva è pari ad € 10.000, ai fini fiscali avrò una detrazione non di € 10.000, bensì di € 4.000.

Ovviamente questa detrazione deriva dal fatto che “si presume” che l’auto aziendale venga usata per uso promiscuo e non per fini esclusivamente aziendali.

Tale limitazione non viene calcolata nel caso in cui il veicolo fosse ad uso esclusivo dell’attività, dato che, in caso di controllo deve essere provato e l’onere probatorio è totalmente a carico dell’azienda.

Si evidenzia che le auto “esclusivamente aziendali” sono ad esempio:

  • veicoli per il trasporto di bene merce;
  • taxi;
  • scuola guida;
  • aziende di noleggio o leasing.
  • stesso discorso vale anche per i veicoli acquistati con contratti di locazione finanziaria (leasing, noleggio lungo termine, ecc…) e poi messi a disposizione del personale dipendente, dietro pagamento di un corrispettivo.

Stesso discorso vale per i costi accessori, quindi custodia, manutenzione, riparazione, carburanti, lubrificanti, ecc…

È doveroso evidenziare però che per l’anno 2019, tutti i veicoli <35 ql e con max 8 posti, sono TUTTI, indistintamente soggetti a detrazione IVA del 40% (viene fatta eccezione oltre che per i veicoli scritti sopra, per i veicoli tipo il “Fiorino” per il quale la detraibilità del 100% è subordinata alla DIMOSTRAZIONE da parte del contribuente che lo stesso è ad uso esclusivo dell’impresa.

Deducibilità dei costi dell’auto aziendale

Tutti i costi relativi all’auto aziendale fornita per uso promiscuo sono deducibili al 20%, rispettando il limite di € 18.075,99 ( € 25.822,84 per gli agenti di commercio) sul costo di acquisto per autoveicoli e autocaravan.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa significa.

Io acquisto un’auto aziendale da € 12.200€ (10.000€ + Iva 22%).
Il “tetto” da non superare è di € 18.075,99.

Quindi se ipotizziamo € 10.000 (valora d’acquisto) ed € 1.320 (che è il valora dell’Iva indeducibile e quindi il 60% di 2.200€) abbiamo un totale di € 11.320.

Pertanto, poiché il limite fiscale non è stato superato, l’azienda potrà dedurre complessivamente il 20% di 11.320€, ovvero € 2.264.

Ipotizziamo invece di acquistare un’auto aziendale da 48.800€ (40.000 + IVA 22%) il costo SUPERA il limite fiscale imposto.

Di conseguenza l’azienda potra dedurre SOLTANTO il 20% di 18.075,99 ossia € 3.615, 20, la restante parte è totalmente INDEDUCIBILE.

E se invece l’auto fosse di proprietà dell’utilizzatore?

Questo è un aspetto che non sempre viene preso in considerazione e che può essere invece un ottimo spunto di riflessione per una corretta gestione dei costi, ma andiamo a verificare nel dettaglio i benefici di quest’alternativa.

Iniziamo con il dire che un primo vantaggio è che per ogni Km che io faccio “per conto dell’azienda” con la mia auto aziendale, io ho diritto ad un rimborso, che troverò in busta paga come da costi definiti dalla tabella ACI per l’anno in corso.

Facciamo ad esempio che ho come veicolo personale una FIAT 500X 1.3 Benzina, come da tabella ACI il costo del veicolo per ogni KM di percorrenza fatto per conto dell’azienda, ho diritto ad un rimborso KM pari ad € 0,5086, il che significa che se io percorressi 1.000km/mese per conto della mia azienda, in busta paga avrei diritto ad € 508,60 di rimborso che troverei direttamente in busta paga e mi dovrebbe quindi essere bonificato alla fine del mese insieme alle competenze maturate.

Ma questo è l’unico beneficio che possiamo avere utilizzando l’auto personale?

Ovviamente no… se volessi verificare e valutare insieme ad un nostro specialista i benefici dell’utilizzo dell’auto personale, invia una richiesta di contatto e sarai contattato nelle prossime 24 ore da un nostro incaricato.

Vuoi saperne di più? Contattaci

Leave a Reply